EventiTurismo

La Mostra evento di David LaChapelle: un viaggio inedito dell’artista dal 1980 a oggi

Un’esposizione, la seconda dopo quella di Capodimonte del 2006, intrisa di artificio creativo.

Di Valentina – Fino a Domenica 6 marzo 2022, David Lachapelle sarà in mostra nello scenario unico de Castel nuovo, Maschio Angioino (Cappella Palatina).

Una mostra, quella del fotografo, creata ad hoc per la città di Napoli nella quale i visitatori potranno godere di quaranta opere inedite, alcune anteprime e altre ancora iconiche.
Uno stile il suo in continua evoluzione, ma sempre fedele ad eccentricità, anticonformismo ed ironia.

Una fotografia definita ”costruita e visionaria”, quindi poco tradizionale, con la quale ha raccontato della modernità attraverso colori accesi e personaggi pop e fatto del sogno americano una critica costante. Cultore di atmosfere oniriche e narrazioni fantastiche.

INFO GENERALI:

A cura di ONO arte e Contemporanéa e prodotta da “Next Exhibition”; organizzata in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, Associazione Culturale Dreams, Alta Classe Lab, Fast Forward e Next Event.                                                           
La visita sarà possibile ai soli possessori di Super Green Pass e mascherina FFP2
Dall’8 Dicembre al 6 marzo 2022, dal LUNEDI’ al SABATO, dalle h9 – 18.30 (ultimo ingresso consentito alle ore 17,30). 
Apertura straordinaria: 14/02/2022; chiusura straordinaria: 01/01/2022.                                        

PREZZI:

  • TICKETS INTERO: 14€
  • RIDOTTO GENERICO (over 65, under 12, partner convenzionati, studenti universitari): 12€
  • RIDOTTO GRUPPI/CRAL (minimo 15 massimo 25 persone): 10€
  • RIDOTTO SCUOLE (minimo 15 alunni): 10€
  • RIDOTTO STUDENTI DI BENI CULTURALI, STORIA DELL’ARTE, ISTITUTI E ACCADEMIE DI BELLE ARTI: 8€
  • GRATUITO (bambini al di sotto dei 6 anni).

BIGLIETTO ACQUISTABILE:

www.ticketmaster.it e www.ticketone.it

Valentina Palomba

Classe 1990, col naso perennemente all’insù; ovunque io sia ma specialmente nella mia Terra. Spesso lascio Napoli per concedermi ad altri luoghi, per regalare ai miei sensi nuove emozioni e nuovi ricordi ma la cosa che più amo di una partenza è il ritorno. Il ritorno nella mia città preferita. Mani sporche alle volte di pittura altre di sughi e mille impasti. In una relazione d’amore sconfinato con la cucina ma, attenti, quella della tradizione. Io lo so perché Napoli mi frega sempre alla fine! Napoli è arte in ogni suo angolo e io vivo di quello. Mille miei scatti non basterebbero a dire tutto quindi scrivo e cammino; cammino e scrivo. Questa sono io tra viaggi, fotografia, cucina e parole.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button