CulturaTradizioni

Le tradizioni del capodanno a Napoli

Le tradizioni napoletane da non perdere sono tante e non riguardano solo le prelibatezze della cucina campana, ma anche riti e usanze che rendono unica la festa di capodanno.

Di Fabio – Le tradizioni di Capodanno a Napoli sono innumerevoli e varie, dalla cucina al brindisi della mezzanotte, passando anche per la biancheria intima da indossare.
Prima di dare il via alle danze e brindare al nuovo anno, il napoletano si prepara al conto alla rovescia con un gran cenone.

C’è chi replica alcune pietanze della vigilia di Natale e chi anche prepara una cena a base di carne. Tra le ricette immancabili del cenone di San Silvestro c’è la cosiddetta insalata di rinforzo, detta anche burdiglione.
L’immancabile primo sono dunque gli spaghetti con le vongole, mentre per i secondi ci sono l’immancabile capitone, che può essere fatto imbottito o fritto insieme al baccalà.

C’è anche l’usanza di fare un assaggio di lenticchie, i quali sono di buon auspicio in quanto porta ricchezza e prosperità. L’usanza deriverebbe da un vecchio rito pagano ed è fondamentale mangiarle allo scoccare della mezzanotte.
Non possono poi mancare i dolci natalizi come struffoli e roccocò, per concludere il cenone.

Gettare acqua dal balcone
L’acqua rappresenta le lacrime versate, ed il gesto di gettarla dal balcone funge da liberazione dei mali dell’anima. Augurio per un anno felice e sorridente.
Indossare Lingerie Rossa
La sera di Capodanno vestire della biancheria intima rossa è un cult, sia per gli uomini che per le donne. Per il cenone, dunque, è d’obbligo un intimo di color rosso, auspicio di fortuna per tutto l’anno. La tradizione vuole che l’intimo venga buttato via il giorno dopo.

Inoltre ci sono anche altre usanze molto curiose.
Lanciare Cocci a Mezzanotte
Un gesto simbolico per eliminare il male fisico e morale dell’anno trascorso. Gettare via le cose vecchie è, infatti, segno di cambiamento e buon auspicio per l’anno a venire.

Dito in un bicchiere di Spumante
Intingere il dito in un bicchiere di spumante e passarlo dietro al nostro orecchio o quello della persona a cui vogliamo augurare fortuna durante l’anno nuovo.

Sacchettini di Sale
Da regalare agli amici, il sale portentoso “scaccia negatività”.

Infine, solitamente, dopo la mezzanotte è di moda tra i giovani ritrovarsi per le strade della città, ascoltare il concerto a Piazza del Plebiscito, ballare sul lungomare in una discoteca a cielo aperto o ammirare i fuochi d’artificio sul Castel dell’Ovo.

Capodanno 2020 a Napoli: cosa fare e dove andare - Napoli Turistica

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Guarda anche
Close
Back to top button