CucinaTradizioni

Il torrone, il “dolce” ricordo dei defunti

La tradizione partenopea nei giorni di ognissanti e dei defunti

Di Fabio – Nel mondo, da molti anni, ci siamo abituati a vedere celebrazioni della festa di Halloween, il “trick or treat” (dolcetto o scherzetto), ma a Napoli è sempre viva la tradizione per la commemorazione del giorno dei defunti. Infatti nelle settimane che portano alla commemorazione della suddetta giornata, i banconi delle pasticcerie di Napoli si riempiono di un dolce tipico della tradizione partenopea: il torrone, detto anche “Torrone dei morti” in quanto la sua forma ricorda proprio quello di una bara.

Noi di City Napoli vi segnaliamo la Pasticceria Esposito sita a Melito di Napoli, che da più di 20 anni sforna ogni giorno molte specialità, tra cui appunto il torrone, in tutte le sue varianti di gusti! Seguitela sulla pagina Facebook e Instagram per vedere le prelibatezze.

Come accennato sopra, il torrone lo si può trovare classico alla nocciola oppure al gusto cassata, caffè, pistacchio, fino ad arrivare a quelli innovativi arricchiti dagli snack più in voga. Era ed è, il dolce tipico di questi giorni: secondo la tradizione partenopea, infatti, dopo la visita al cimitero, un membro della famiglia è solito tornare a casa con un paio di fette di torrone, da spizzicare così dopo pasto, o durante tutta la giornata.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona, torta e spazio al chiuso
Pasticceria Esposito Melito di Napoli
Potrebbe essere un'immagine raffigurante cibo
Pasticceria Esposito Melito di Napoli
Potrebbe essere un'immagine raffigurante dessert e spazio al chiuso
Pasticceria Esposito Melito di Napoli
Potrebbe essere un'immagine raffigurante cibo e spazio al chiuso
Pasticceria Esposito Melito di Napoli

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button