CucinaNews

Ecco il Sophia Loren Restaurant

La diva italiana più famosa al mondo che ha inaugurato nel pieno centro di Milano il suo primo “Sophia Loren Restaurant”.

Di Redazione – Sophia Loren, vestita in tailleur bianco con un luccicante chocker di Damiani in pendant con gli orecchini, porta con il suo ristorante la sua napoletanità.
Il locale, nel pieno centro di Milano, fa parte del progetto ambizioso e innovativo di Luciano Cimmino, presidente di Dream Food, di Yamamay e Carpisa; il tutto prevede un accordo di licenza per una catena di locali con il suo brand.

Tra Sophia Loren e la cucina c’è un legame a doppio filo. “Il cibo, mi rende felice, amo uscire a cena ma anche cucinare per le persone a cui voglio bene: i primi a base di pasta sono la mia specialità, così come la pizza. Molte delle scene dei miei film sono legate al cibo, ce ne è anche una in cui addento proprio una fetta di pizza: ecco lì non interpreto solo un personaggio, sono proprio Sophia” ha raccontato, ed è impossibile non pensare alla famosa scena del ragù di donna Rosa nel film Sabato, Domenica e Lunedì scritto da Eduardo De Filippo, dove tutto il film ruota intorno alla preparazione del ragù.

Sophia è cinema ma allo stesso tempo è Napoli, è l’aria della sua Pozzuoli, aria che si respira nel menù scelto per il ristorante, con la pizza, firmata da Francesco Martucci, premiato come miglior pizzaiolo del mondo. “Sono napoletana al 100% in ogni cosa che faccio, quando canto una canzone, quando ballo, penso, recito, quando scelgo cosa mangiare…”.
Ogni angolo del locale parla di Sophia, non solo i sapori o gli odori ma anche gli ambienti. Le sue immagini collocate sulle pareti diventano protagoniste e completano l’autenticità del locale, un numero infinto di tappi metallici che come dei pixel ricostruiscono il volto sinuoso di Sophia all’ingresso della sala. 
Grazie all’apertura a Milano del Sophia Loren Restaurant si rafforza il legame con lo stilista Giorgio Armani.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button