Cultura

Museo dell’acqua: un museo nel sottosuolo di Napoli

Di Fabio – E’ stato inaugurato a Napoli un nuovo museo sotterraneo, il Museo dell’acqua, a 35 metri di profondità, posto sotto il decumano maggiore (sull’odierna via dei Tribunali): si tratta di un percorso di un chilometro che segue le tracce e le cisterne dell’antico Acquedotto della Bolla, il primo acquedotto cittadino creato dai greci e ampliato dai Romani.

Vi si accede dalla Basilica della Pietrasanta in Piazzetta Pietrasanta, mediante un ascensore panoramico, la cui cabina vetrata ci consente di vedere la discesa tra le viscere del tufo fino a 35 metri sotto il livello del suolo in quell’area del decumano maggiore in cui fino al VI sec. d.C. sorgeva un tempio dedicato a Diana. Tra le antiche cisterne dell’Acquedotto della Bolla si troveranno anche antichi pezzi idraulici della rete postbellica dell’acquedotto napoletano, e poi pannelli multimediali e interattivi, infografiche e installazioni utili a illustrare la storia dell’acquedotto del Serino.

E’ possibile visitare il museo dalle ore 10.30 – 12.30 – 16.30 – 18.30 al costo di € 10. Per info e prenotazioni consultate il sito www.lapismuseum.com o i numeri 333 3722924 – 081 192 30 565 

Articoli correlati

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Guarda anche
Close
Back to top button