NewsTurismo

Torna a Napoli il Coca-Cola Pizza Village

In una nuova veste, torna a Napoli un evento tanto atteso

Di Fabio – Dal prossimo 3 Giugno e fino al giorno 6 torna a Napoli il Pizza Village con un nuovo format che prenderà il nome di “Coca-Cola PizzaVillage@Home in Tour”. La manifestazione, rispetto agli anni passati e per venire incontro al periodo storico, prevede il servizio delivery dedicato nel quale l’utente vedrà recapitarsi a casa una pizza appena sfornata in una Special Box; sarà inoltre possibile usufruire anche del servizio d’asporto. Questa speciale edizione dedicata sarà a sostegno della riapertura delle pizzerie cittadine.

Saranno 15 le pizzerie cittadine che vi parteciperanno, e per l’occasione ognuna di esse preparerà una sua pizza speciale. Eccole elencate:

  • Antica Pizzeria Da Gennaro con la sua Pizzolce: base pancetta, provola e melanzane a funghetto, cornicione ripieno di Nutella
  • Antica Pizzeria Vesi con la sua Nerano: Zucchine San Pasquale campane, Provola affumicata di Agerola, pecorino romano e grana padano DOP grattugiata, Provolone del Monaco DOC a scaglie, olio Evo, menta fresca tritata; su richiesta glassa di aceto balsamico IGP
  • Cicciotto Pizzeria con la sua Pizza baṭāriḫ: crema di pomodorini gialli, Basilico, Pomodorini gialli, Fior di latte. In uscita: Scaglie di bottarga; Scaglie di pecorino, polvere di olive nere essiccate, prezzemolo riccio, olio EVO.
  • Dalle Figlie di Iorio con la sua Femmene e fritta: pizza fritta con burrata, datterini, pesto di basilico alle mandorle, zeste di limone
  • Fermento con la sua La Pistacchio: mozzarella di bufala, pesto di pistacchio, mortadella, ricotta di latte nobile, granella di pistacchio, basilico, olio EVO
  • Federico Guardascione con la sua La Corbara: pomodorino di Corbara, Fior di latte d’Agerola, Pecorino di Norcia, basilico, Olio EVO DOP
  • Fiorenzano con la sua Lady Gaga: pomodorini gialli, pomodorini rossi, fior di latte, pancetta e all’uscita: scaglie di grana, pepe macinato ed essenza di basilico
  • Gino e Toto Sorbillo con la sua Pizza Fritta di Zia Esterina: ricotta, provola, ciccioli di maiale, pomodoro, pepe
  • I Re di Napoli con la sua BufAniello: datterini scottati, mozzarella di bufala affumicata, parmigiano, pepe, basilico, olio EVO a crudo.
  • L’Antica Pizzeria Da Michele con la sua Margherita dei Monti Lattari: fior di latte d’Agerola, provolone del Monaco di Agerola, pomodoro, basilico, olio
  • Lucignolo Bella Pizza  con la sua Sublime: cornicione ripieno guarnito con stracciata di bufala, vellutata di zucchine, fior di latte dei Monti Lattari. All’uscita: zucchine saltate in padella e burrata di Andria, bacon croccante e basilico fritto, olio EVO
  • Napoli 1820  con la sua Toga Toga: focaccia con a crudo pomodori, olive verdi, mozzarella di bufala, origano, scaglie di parmigiano, olio EVO
  • Pizzeria 3.0 – Ciro Cascella  con la sua Oro del Sud: fior di latte 100% latte campano, pomodorini del piennolo semisecchi, sfilaccio di cacio ricotta, olio EVO bio, basilico fresco dell’orto
  • Pizzeria Errico Porzio con la sua Pizzimbocca: metà pizza, metà panino. Lato pizza diviso in 2: Margherita e salsiccia e patate al forno; lato panino con crudo, rucola e ciliegine di bufala
  • Vincenzo Capuano  con la sua Napolitudine: pomodoro san marzano dop schiacciato a mano, provola affumicata e all’uscita: polpettine di carne, ciuffi di ricotta e pepe, basilico, olio EVO

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button