Cultura

La Napoli del Commissario Ricciardi: i luoghi delle riprese

City Napoli vi porta nella Napoli anni 30 del Commissario Ricciardi

Di Fabio – Lunedì 25 gennaio è andata in onda in Tv la prima delle sei puntate de “Il Commissario Ricciardi” ispirata ai primi sette romanzi di De Giovanni, ed ha riscontrato molto successo.

Per le riprese della fiction la città di Napoli e alcune altre cittadine in Campania sono state riportate al periodo del 1930, alcune di queste hanno subito radicali trasformazioni o ricostruite in altre aree.

Poche trasformazioni nei teatri cittadini come lo splendido Teatro di San Carlo e poi anche nel Teatro Sannazaro spesso utilizzati nelle scene. Altri luoghi usati come set sono il Museo di Capodimonte con il bellissimo e grande Bosco e poi il cortile della scuola di ceramica, Istituto ad indirizzo raro “Caselli-De Sanctis”. Molte scene sono state girate nello splendido Complesso monumentale dell’Annunziata e nel capolavoro neoclassico di Villa Pignatelli alla Riviera di Chiaia.

Molte ne sono state poi girate in un perimetro della zona del Plebiscito tra la seicentesca Chiesa di San Ferdinando in Piazza Trieste e Trento, altre nel vicino Palazzo Reale, nello storico Caffè Gambrinus, nella Prefettura e a Piazza del Plebiscito. Nell’ex base Nato di Bagnoli invece sono stati ricostruiti la scenografia di Via Toledo e parte degli interni del Teatro San Carlo.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Guarda anche
Close
Back to top button